Thomas Was Alone

Thomas Was Alone

Platform con un rettangolo solitario come protagonista

Thomas Was Alone è  un videogioco a piattaforme minimalista ed elegante che vede come protagonista un modesto rettangolo.  Visualizza descrizione completa

PRO

  • Controlli eccellenti
  • Narrazione accattivante
  • Colonna sonora eccellente
  • Molti personaggi con personalità marcata

CONTRO

  • Forse troppo breve e non troppo complesso

Molto buono
8

Thomas Was Alone è  un videogioco a piattaforme minimalista ed elegante che vede come protagonista un modesto rettangolo. 

A uno sguardo superficiale potresti pensare che la grafica sia stata sviluppata da un bambino negli anni '80, ma in realtà questo gioco ha personalità da vendere.

Ottima combinazione di piattaforme e indovinelli

In Thomas Was Alone potrai azionare vari personaggi. Questi hanno le sembianze di forme geometriche senza volto e sono caratterizzati da capacità e, sorprendentemente, da personalità chiaramente definite.

Thomas Was Alone è composto da più di 100 livelli di difficoltà crescente; per superarli dovrai combinare sapientemente le abilità dei personaggi. 

All'inizio non è molto complicato e, nonostante in seguito i livelli diventino piuttosto intricati, grazie all'innumerevole quantità di vite a disposizione e ai checkpoint riuscirai a progredire abbastanza velocemente.

Man mano che vai avanti nel gioco, la narrazione in voiceover racconta la storia di Thomas Was Alone, descrivendo lo stato d'animo di Thomas e dei suoi compagni, e soprattutto esplicitando l'opinione dell'uno sugli altri e viceversa. 

La narrazione è l'unico contatto che il giocatore ha con i personaggi ed è fondamentale per animarli, grazie anche alle numerose e delicate battute inserite nel racconto. Questo gioco è un ottimo esempio del fatto che non è necessario affidarsi a una grafica straordinaria per creare un'atmosfera coinvolgente.

Thomas Was Alone è un buon compromesso tra un puro videogioco a piattaforme e il puzzle game. Questa combinazione ha luogo in due modi: azionando più personaggi allo stesso tempo, oppure utilizzando le tue capacità e la tua immaginazione per superare vari ostacoli.

Ottima fisica

I controlli in Thomas Was Alone sono straordinari: la fisica del gioco è la migliore che sia mai stata creata negli ultimi anni.

Il gioco risponde perfettamente ai tuoi comandi, ti porta dove desideri andare o dove vuoi saltare. 

In particolare il salto raggiunge un'accuratezza misurabile in pixel, questo significa che non cadrai mai perché c'è un bug nel gioco ma solo perché hai preso male le misure!

Ogni personaggio in Thomas Was Alone è in grado di compiere un salto personalizzato. Alcuni non vanno molto lontano, altri saltano grandi distanze o raggiungono elevazioni notevoli.

Grafica unica

Dobbiamo ammetterlo: Thomas Was Alone è dispersivo, antiquato e sembra perfino obsoleto, tuttavia non possiamo dire che sia carente per quanto riguarda la definizione delle ambientazioni. Gli sfondi riescono ad animare il gioco inserendo gli elementi che sembrano mancare in primo piano. L'illuminazione contribuisce a creare l'atmosfera, mentre le ombre danno profondità e gli sfondi cambiano colore man mano che vai avanti.

La colonna sonora in Thomas Was Alone è straordinaria e firmata da David Housden. Puoi ascoltarla qui. Si tratta di una combinazione accattivante di suoni elettronici, chitarre e sintetizzatori che accompagnano perfettamente le immagini sullo schermo.

Thomas Was Alone

Download

Thomas Was Alone